728 x 90

12° Incontro Corso Istruttori e Maestri 2015/18

Disegni di Marco Bracciani

28.08.18 a Bellaria-Igea Marina si è svolto l’ultimo appuntamento del Corso aspiranti Istruttori e Maestri FIKTA

Il 27 agosto 2018 è terminata la “dura battaglia” portata avanti con ardore, forza, tenacia, responsabilità e senso di appartenenza. Eravamo in tanti, ma qualcuno non è tornato lì da dove eravamo partiti ovvero dal Palazzetto dello Sport di Bellaria –Igea Marina in cui, nel lontano 26 agosto 2015, straniti e attoniti eravamo ad ascoltare il Maestro Contarelli che alle ore 10.00 in punto, dopo avere eseguito l’appello, illustrò il programma che avremmo dovuto portare avanti nel corso di questa lunga esperienza per il conseguimento della meritata e importante onorificenza.
Qualcuno si è perso, qualcuno non ce l’ha fatta, altri hanno rinunciato; d’altronde lo sport e le discipline in genere sono la “metafora della vita. Lo sport come la vita segue un percorso, ci sono momenti belli e meno belli, difficili e piacevoli, stressanti e tranquilli, ci sono problemi da affrontare, ma che aiutano a migliorarsi e a dare il meglio di sé. Risolvere un problema è un cammino, è una ricerca, una competizione con se stessi per cercare di dare il meglio e conquistare la meritata vittoria.

Considerando la meravigliosa metafora dello sport con la vita ci siamo permessi di definirci “Quelli del 15-18”

Casuale combinazione: “Quelli del 15-18”
Per evitare equivoci, non è un bollettino di guerra, e neanche un volerci paragonare a coloro che durante la Grande Guerra (1915-1918) hanno subito sacrifici e sofferenze, in nome della Patria, che nulla hanno a che vedere con quelli da noi affrontati durante il nostro triennio, ma considerando la meravigliosa metafora dello sport con la vita ci siamo permessi di definirci “Quelli del 15-18”, considerando quest’ultima, come la battaglia che noi del corso Istruttori/Maestri triennio 2015/2018 abbiamo dovuto combattere, in senso metaforico, per raggiungere l’atteso traguardo.

Il valore di un attestato riconosciuto
Alle ore 9.00, con grande puntualità, come sempre, il Presidente della FIKTA Maestro Achilli ha aperto questa importante giornata sottolineando aspetti già accennati, ma degni di essere ricordati. Oltre a delineare quanto fatto in questi anni di sacrifici, ha voluto ribadire che il meritato attestato che conseguiremo ha un grande valore, non solo perché conseguito dopo un lungo corso che in altre discipline e federazioni non si riscontra, ma anche perché è “riconosciuto ovunque, anche all’estero”.
Anche il Maestro Beppe Perlati ha voluto esprimere, con grande carisma, il suo riconoscimento per l’impegnativo e valido percorso svolto, ribadendo che la FIKTA, in quanto Federazione di grande prestigio non cambierà la sua metodologia e la sua originalità nel diffondere il Karate del Maestro Hiroshi Shirai che tuttora viene insegnato e trasmesso. Il protocollo d’intesa con la Fijlkam è solo un’opportunità in più che ognuno di noi ha, se vuole, per ampliare la propria esperienza e il proprio bagaglio di conoscenze, nonché per avere altre possibilità e strade che potrebbero essere utili nel proseguire la propria esperienza attraverso questa stupenda disciplina.

Il protocollo d’intesa con la Fijlkam è solo una opportunità in più che ognuno di noi ha…

L’esame
Al termine delle brevi presentazioni sono iniziati gli esami, dopo aver definito i gruppi che sono stati affidati alle due commissioni, una composta dai Maestri Giordano, Giusti e Massai e l’altra composta dai Maestri Fugazza, Pesce e Matsuyama.
L’esame, a dir poco impegnativo, ha riguardato i programmi fino al 2° DAN per gli Istruttori e fino al 3° DAN per i Maestri e si sono conclusi in tarda serata. Con il consueto saluto finale si è sancita la fine di questa lunga giornata, ovvero di questo corso, vera prova di resistenza sotto tutti i punti di vista!
Al termine di questo percorso, al di là delle opinioni personali e a prescindere da quanto ognuno di noi possa aver apprezzato il programma didattico svolto per implementare le conoscenze possedute, penso che questo corso sia stato sicuramente un’occasione per raccogliere e mettere nel “cassetto personale” ineccepibili esperienze e utili informazioni da tirar fuori al momento giusto. Alla luce di tutto ciò è mio desiderio esprimere a nome di tutti, un sincero ringraziamento ai docenti e ai Maestri che ci hanno seguito in questi anni, nonché alla Federazione FIKTA che ci ha offerto questa grande opportunità di crescita culturale, tecnica e personale. Oss!!

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli recenti

I più letti

Top Autori