728 x 90

Una lezione di Goshindo col M° Hiroshi Shirai

Stage a Viareggio per Maestri e Istruttori 07.06.17

“Vi ho guidati fino a qui, ora tocca a voi continuare a camminare”. Sono le parole commosse che il M° Hiroshi Shirai (10° dan) pronunciò il 28 luglio 2011 quando, per mano del Console Generale del Giappone in Italia Shigemi Jomori, ricevette l’importante onorificenza dal Ministro per gli Affari Esteri giapponese: il riconoscimento che viene concesso “alle organizzazioni e agli individui che si sono particolarmente distinti fra coloro che operano nei diversi ambiti delle relazioni internazionali e sono impegnati nel favorire lo sviluppo di rapporti di amicizia fra il Giappone e le altre Nazioni, e comunicare all’intera cittadinanza il significato e il valore di tali attività”.
Il M° Shirai dal 1965, quando venne inviato in Italia per insegnare karate, ha percorso l’intero territorio italiano insegnando ad altri istruttori. Oltre a offrire un importante contributo allo sviluppo della disciplina e all’aumento dei praticanti (che in Italia sono più di 100.000), ha favorito grandemente la diffusione della cultura e della spiritualità giapponesi proprio attraverso il karate. [Estratto da Achilli Federica, 2011, “Domo arigato”, in KarateDo, n. 23, p.18. ndr]

Il Maestro ha iniziato la lezione che, durata oltre due ore, si è subito concentrata sui principi fondamentali del goshindo e in particolare sulle applicazioni dei primi tre kata.

Il cammino nell’insegnamento del karate-do è proseguito intensamente e mercoledì 7 giugno, nella palestra “Dorando Petri“ di Viareggio – impianto reso disponibile grazie alla collaborazione dell’Spv –, il M° Shirai, già fondatore dell’I.S.I. (Istituto Shotokan Italia) e della F.I.K.T.A., ha tenuto una lezione di goshindo a maestri e istruttori provenienti, in particolare, dalla Toscana.
Dopo essere stato salutato e accolto, con un simpatico omaggio, dal consigliere comunale Franco Gargini intervenuto in rappresentanza del Sindaco di Viareggio, il Maestro ha iniziato la lezione che, durata oltre due ore, si è subito concentrata sui principi fondamentali del goshindo e in particolare sulle applicazioni dei primi tre kata. Il Maestro ha stimolato gli allievi a praticare sempre con il massimo impegno e concentrazione, poi, nell’ultima parte dello stage, ha proposto alcune applicazioni di kihon taida con l’esecuzione di esercizi eseguiti dai Maestri Rosario Di Mauro e Mirko Saffioti.

Il M° Shirai ha sottolineato il dinamismo che si può raggiungere attraverso un uso consapevole dello studio avanzato del Goshindo. La disponibilità e la presenza importantissima del che, come già diverse volte in passato, è stato graditissimo ospite nella città di Viareggio, è stata favorita dai Maestri Claudio Cerruti responsabile nazionale del goshindo, da Alessandro Ferrari da sempre maestro e formatore di tutti i tecnici e agonisti della Versilia e, infine, dal Maestro Piero Mancini. Quest’ultimi, assieme a tutti i maestri e istruttori della Toscana e anche a più giovani praticanti, hanno salutato e ringraziato il Maestro giapponese, omaggiandolo, per il suo prezioso e graditissimo intervento a Viareggio.

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli recenti

I più letti

Top Autori